Daikon

Il daikon fa parte della famiglia delle CRUCIFERE, che oltre alle altre rape, comprende anche tutti i cavoli. Alcuni lo chiamano anche ravanello bianco o ravanello giapponese, ed infatti è un alimento fondamentale nella cucina giapponese, tanto che la sua coltivazione costituisce un terzo della produzione giapponese di ortaggi. Daikon è il nome giapponese, che tradotto significa GROSSA RADICE

daikon

Si utilizza in RICETTE sia cotto che crudo, si può conservare marinato o aggiungerlo, essiccato, alle minestre per tutto l’anno.

ha prevalentemente proprietà DISINTOSSICANTI. In particolare è utile per sciogliere i depositi di grasso e muco in eccesso causati da prodotti di origine animale

Il daikon grattugiato possiede la proprietà specifica di favorire la digestione di alimenti fritti o comunque ricchi di grassi: non a caso, il consumo del daikon viene consigliato proprio a fine di un pasto iperlipidico, solitamente grattuggiato.Alla radice del daikon sono attribuite anche proprietà nello sciogliere i depositi di grasso in eccesso.

Sembra che il consumo di daikon costituisca un valido aiuto contro i disturbi epatici.

Utilizzato in fitoterapia, il daikon vanta blande proprietà diuretiche, drenanti e depurative delle vie urinarie.

Il daikon è un alimento a bassissimo contenuto calorico: 100 grammi di radice forniscono solamente 22kcal, ma è ricco di vitamina C

la radice può arrivare a un metro di lunghezza e pesare fino a 3 kg. Se consumato fresco, anche le foglie possono essere utilizzate velocemente, perché tendono ad appassire in uno-due giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi